Parapendio scompare dai ‘radar’ e scatta l’allarme

La stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino è stata impegnata fino alle 21 di ieri, lunedì 23 luglio, per cercare un parapendista triestino di cui il padre non aveva più noti...
Redazione

La stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino è stata impegnata fino alle 21 di ieri per cercare un parapendista triestino che risultava disperso. Il padre del giovane diceva di averne seguito l’evoluzione di volo tramite un apposito programma di tracciatura, fino in alta Val Pesarina e poi aveva perso il segnale. Muto anche il telefono cellulare del figlio.

Dopo aver allertato l’elicottero della Protezione Civile per iniziare le perlustrazioni dall’alto, i soccorritori hanno usato un altro programma di ricerca. Si sono messi in contatto col tecnico di soccorso che fornisce supporto ai Campionati Mondiali di Deltaplano all’Ufficio gare di Tolmezzo. Hanno appreso così che i parapendii erano due e che il compagno di volo del ragazzo triestino aveva comunicato un atterraggio a Sella Ciampigotto (Belluno).

Con una telefonata ai gestori del rifugio Tenente Fabbro si è appreso infatti che i due ragazzi si erano fermati al Rifugio e avevano comunicato che si sarebbero fermati a dormire a Casera Mimoias. 

Foto Archivio Telefriuli

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia