Paura al parco per una violenta lite con il coltello

Spaventati, i cittadini hanno chiamato subito la polizia di Stato
Daniele Micheluz

Una lite, con tanto di coltello estratto, è scoppiata nel pomeriggio di giovedì al parco Galvani di Pordenone.

Protagonisti dell’episodio un 33enne afghano richiedente asilo e un 18enne del Bangladesh in attesa di rilascio di permesso di soggiorno da Trieste.

Da quanto ricostruito dalla Polizia dei Pordenone, arrivata sul posto con una volante, il 18enne aveva estratto il coltello, ma il rivale era riuscito a disarmalo.

I due poi erano stati divisi da altri due giovani presenti, in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Dopo un’iniziale ipotesi di tentato omicidio, gli approfondimenti investigativi hanno rubricato i fatti in lesioni aggravate, ragione per cui il 33enne afghano oggi è stato rimesso in libertà e, su disposizione del Questore di Pordenone, Marco Odorisio, è stato accompagnato al “Centro di Permanenza per il Rimpatrio” di Potenza.

Per l’altro contendente, il 18enne del Bangladesh in attesa di rilascio del permesso di soggiorno sarà valutato l’avvio della procedura di revoca del titolo.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia