Home / News / Hamburger e patatine fatali. La pausa pranzo durante il colpo li incastra

Hamburger e patatine fatali. La pausa pranzo durante il colpo li incastra

Uno dei ladri, latitante, è stato rintracciato dai Carabinieri nel Regno Unito e arrestato da Scotland Yard

Era il 2011 quando il protagonista della storia, un rumeno oggi 34enne, e alcuni suoi complici attuarono un furto di rame nel cantiere di una nota ditta del Pordenonese. Qualcosa, però, andò storto: lui e i soci, nel bel mezzo del furto, decisero di fermarsi a mangiare hamburger, bibite e patatine. Questo gesto è costato caro ai ladri perché i Carabinieri li hanno identificato grazie all’analisi dei resti di quel pasto veloce.

Uno di questi era proprio il nostro ladro, resosi irreperibile immediatamente dopo i fatti. Per quell’episodio, a marzo 2020 la Procura di Pordenone ha emesso un ordine di carcerazione a carico del rumeno ed è toccato al Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Pordenone mettersi sulle tracce del latitante.

I militari hanno avviato una complessa attività, scoprendo che l’uomo si era rifugiato nel Regno Unito. A quel punto non è rimasto che coordinarsi con Scotland Yard, che lo ha arrestato su mandato di arresto europeo. Questa mattina l’uomo è stato estradato ed è giunto a Roma, scortato dal personale Interpol. Ad attenderlo all'aeroporto di Fiumicino c’erano quegli stessi militari che lo hanno rintracciato e fatto arrestare dai colleghi britannici. L’uomo è difeso dall’avvocato Fabio Gasparini, del Foro di Pordenone.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori