Pesca illegale in porto: intercettato un altro peschereccio

Altro colpo assestato dalla guardia costiera di Monfalcone
Redazione

Continua senza sosta l’attività di contrasto alla pesca illegale a tutela della risorsa ittica da parte degli uomini guidati dal Capitano di Fregata Maurizio Vitale, Capo del Compartimento Marittimo e Comandante del Porto di Monfalcone.

Dopo le attività dei giorni scorsi a contrasto della pesca illegale, il personale militare della Guardia Costiera, grazie al tempestivo intervento del Battello GC B44, ha intercettato un altro peschereccio, iscritto nelle matricole di Trieste, mentre salpava la rete da posta all’interno del bacino portuale di Monfalcone, nel tratto di specchio acqueo antistante la banchina commerciale di Portorosega. Anche in questo caso le operazioni si sono concluse con una sanzione amministrativa di 2mila euro alla quale si aggiungono le pene accessorie del sequestro della rete e successivamente l’assegnazione dei punti per “infrazione grave” al Comandante e alla Licenza di Pesca.

La capitaneria di porto di Monfalcone, nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca, dall’inizio dell’anno ha effettuato 235 controlli che hanno portato all’elevazione di 24 sanzioni amministrative per un totale di 26.000 € e 260 Kg. di prodotto ittico sequestrato.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia