Picchia, accoltella e minaccia il padre: ragazzo di 17 anni trasferito in una comunità

All'ennesima lite sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Martignacco che hanno eseguito la misura cautelare disposta dal Tribunale dei Minorenni. Il ragazzo vive alle porte di Udine
Paola Treppo

Maltrattamenti in famiglia, lesioni e minaccia aggravata. Questa volta il protagonista di una triste vicenda di violenza tra le mura domestiche è un ragazzo di soli 17 anni.

Ieri, lunedì 14 dicembre, i Carabinieri della stazione di Martignacco, in esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare emessa dal Tribunale dei Minorenni di Trieste, il ragazzo è stato associato a una comunità per minorenni che sorge in provincia di Venezia.

Il giovane, che vive a Pasian di Prato, ha già precedenti di polizia.

Lo scorso 21 novembre, a seguito dell’ennesimo dissidio con il padre, si è reso responsabile, appunto, di maltrattamenti in famiglia, di lesioni con arma da taglio alle braccia, e di minaccia aggravata nei confronti del parente.

Hanno operato i militari dell’Arma della Stazione di Martignacco, Stazione comandata dal Maresciallo Maggiore Edoardo Ciappi.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia