Piero Petrucco assume la presidenza della Federazione europea dei costruttori

Con la proclamazione nel corso dell’Assemblea Fiec, tenutasi oggi a Bruxelles, comincia il mandato dell’imprenditore friulano
Redazione

Piero Petrucco è il nuovo presidente della FIEC, la Federazione europea dei costruttori. È la prima volta che un rappresentante friulano raggiunge una simile posizione negli organismi associativi di categoria.
L’insediamento ufficiale è avvenuto oggi, a Bruxelles, nel corso dell’assemblea della Federazione dell’industria europea delle costruzioni, che raccoglie 32 federazioni di 27 Paesi europei, con più di 3 milioni di imprese e 12 milioni di lavoratori, e rappresenta il 10% del Pil Ue.

L’ingegner Petrucco, eletto nello Steering committee di FIEC dal dicembre del 2019 con delega alla sostenibilità e alla competitività, succede all’irlandese Philip Crampton e sarà presidente per il biennio 2024-2026.
Nel suo intervento in assemblea il presidente ha sottolineato le priorità strategiche per il settore nei prossimi anni: l’implementazione dei progetti sotto i Piani di Ripresa e Resilienza, l’attuazione delle politiche del Green Deal, con particolare attenzione alla Direttiva sulla Prestazione Energetica degli Edifici, nuovi modelli sostenibili per rispondere alla carenza di alloggi, in particolare per i gruppi vulnerabili, il dialogo sociale e la collaborazione stretta tra il settore delle costruzioni, la filiera e i sindacati.

“Il successo dei Piani di Ripresa e Resilienza in tutti i Paesi europei è strettamente legato al settore delle costruzioni. Dalla riuscita del Piano possiamo infatti partire per immaginare di costruire uno strumento europeo finalizzato alla realizzazione della Direttiva case green. Su questo punto, in particolare, ci auguriamo un confronto costante con le istituzioni europee, per valutare gli impatti operativi e finanziari della Direttiva per imprese e famiglie” – dichiara il presidente. “Il mio mandato – aggiunge Petrucco – inizia in un momento di trasformazione: sta iniziando una nuova legislatura europea, con il rinnovo del Parlamento e della Commissione. La rappresentanza del nostro settore è fondamentale non solo per le nostre imprese, ma anche per la formulazione delle politiche europee e a supporto dello sforzo comune per un mercato realmente unico, forte e competitivo”.

Nato a Udine l’8 settembre 1962, sposato e padre di quattro figli, Piero Petrucco, dopo la maturità classica, si è laureato cum laude in Ingegneria civile all’Università degli Studi di Udine nel 1988. Nello stesso anno, ha iniziato la carriera alla I.CO.P. S.p.A., oggi Società Benefit, impresa di costruzioni di famiglia fondata nel 1920. Dopo aver svolto incarichi operativi in diverse funzioni aziendali e ricoperto il ruolo di Direttore Tecnico dal 1990, ha assunto le responsabilità di Amministratore delegato dal 2002, guidando, assieme al fratello, la società attraverso un significativo periodo di crescita ed espansione internazionale. L’impresa negli anni si è specializzata nelle tecnologie dell’ingegneria del sottosuolo e oggi è tra i principali operatori europei nel campo del microtunnel e delle fondazioni speciali.
L’attività imprenditoriale lo ha portato ad assumere diverse cariche associative e attualmente ricopre gli incarichi di vicepresidente dell’Associazione nazionale costruttori edili con delega al Centro studi e vicepresidente vicario di Confindustria Udine con delega alla Cultura.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia