Pioggia di maggio e cimici, ciliegie in vendita a peso d’oro

Soltanto una decina di giorni fa per un chilo si arrivava a spendere sino a 28 euro
Daniele Paroni

Maggio 2019 verrà ricordato a lungo per essere stato il mese più piovoso dell’anno e adesso ne stiamo pagando le conseguenze se ci rechiamo ad acquistare frutta e verdura. Il clima poco alleato della maturazione dei prodotti ortofrutticoli ha fatto schizzare all’insù i prezzi. E cosi entrare in qualche negozio di questi prodotti è diventato come entrare in oreficeria. Anche se ora, come ci ha riferito Andrea Freschi presidente provinciale della federazione italiana dettaglianti dell’alimentazione, grazie al clima che ha portato temperature più consone al periodo, i prezzi al dettaglio sono calati. Soltanto una decina di giorni fa per un chilo di ciliegie si arrivava a spendere sino a 28 euro.

Poco prodotto a disposizione e non di qualità con le ciliegie che esplodevano perché piene d’acqua e quindi maturazione rallentata, da non trascurare anche l’attacco delle cimici che a livello locale hanno pregiudicato buona parte dei raccolti. Idem per pesche e peschenoci che sono arrivate sullo scaffale con netto ritardo rispetto allo scorso anno. Non va meglio per i meloni per i quali in questi giorni la richiesta è schizzata all’insù sino a 5 euro al chiilo, contemporaneamente al fatto che, come spiega Andrea Freschi, c’è il passaggio della raccolta fra la serra e ora in pieno campo. L’orizzonte appare più sereno, rassicura lo stesso Freschi, visto che le previsioni meteorologiche a breve medio periodo lasciano intendere che continuerà a fare molto caldo e quindi i prezzi dovrebbero stabilizzarsi.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia