La pioggia rallenta cantiere di via Battisti, ma accorcia i tempi por la posa del porfido

Nuovo porfido dopo Friuli Doc
Redazione
loading...

Servizio video di Isabella Gregoratto

Nel pomeriggio di lunedì 3 giugno, si è riunito il tavolo che l’Amministrazione negli scorsi mesi ha voluto instaurare con i residenti e i commercianti di via Battisti, Canciani e Poscolle alta, per confrontarsi e aggiornarsi in merito ai lavori in corso su via Battisti.

Riguardo ai lavori sulla via che collega piazza XX settembre a Piazza Garibaldi ci sono importanti novità. Via Battisti vedrà un cantiere nel complesso più breve e con meno disagi per i commercianti, per i residenti e per tutti gli utenti della strada.  

Come comunicato oggi durante l’incontro tecnico a cui erano presenti i rappresentanti dell’amministrazione e i responsabili dell’ufficio viabilità, oltre che i commercianti della via e un incaricato della ditta che effettuerà i lavori, il Comune di Udine ha deciso di provvedere subito alla posa della superficie definitiva che ospiterà in seguito il nuovo porfido, senza passare per il periodo intermedio con superficie provvisoria che avrebbe garantito l’assestamento del terreno dopo gli scavi e gli interventi da parte di CAFC.

L’ingente pioggia caduta sul territorio comunale nel mese di maggio ha consentito infatti che la copertura degli scavi si stabilizzasse prima dei tempi previsti e consentisse in questo modo la posa del massetto definitivo. Su questa superficie sarà poi posato il porfido, concludendo i lavori sulla via.

I vantaggi di questo nuovo piano sono diversi: lo strato drenante definitivo darà alla via un aspetto migliore di quanto previsto in precedenza, e allo stesso tempo la strada sarà più praticabile, con una superficie stradale più omogenea e sicura.

Anche i tempi di cantiere complessivi saranno inferiori, dal momento che non è più previsto lo smantellamento del fondo provvisorio che sarebbe servito a stabilizzare nel corso di questi mesi il terreno. L’ultimo vantaggio è di carattere ambientale,poiché non sarà più necessario demolire uno strato cementizio, riducendo significativamente la quantità di polveri, rumori e materiale da smaltire.

Nelle prossime settimane – i lavori dureranno indicativamente ancora 14 giorni, salvo complicazioni dovute al meteo – la ditta incaricata provvederà alla posa dello strato superficiale permanente. Successivamente, una volta concluso l’intervento, la strada tornerà aperto al traffico consentito (via Battisti è regolamentata da ZTL).

Per l’ultimo intervento, ovvero la posa del porfido che restituirà la via nella sua forma definitiva, l’orientamento emerso nel corso dell’incontro è quello di compiere i lavori a partire dalla terza settimana di settembre, dopo lo svolgimento di Friuli Doc e il transito dei mezzi preposti ad allestire, organizzare e rifornire gli stand della manifestazione. A luglio l’Amministrazione convocherà nuovamente il tavolo per gli ultimi aggiornamenti sul cronoprogramma definitivo.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia