Hanno imposto il pizzo a un locale di Trieste, arrestati 5 afghani e pakistani

A far luce sull'attività del gruppo è stata la Squadra Mobile della Questura di Trieste dopo cinque mesi di indagini.
Hubert Londero

Si sono resi protagonisti di diversi episodi di rapina, furto, estorsione, lesioni e minacce, commessi a Trieste perlopiù ai danni di altri cittadini stranieri appena giunti in Italia. Inoltre, hanno imposto una sorta di pizzo al titolare di un locale nella zona della stazione ferroviaria. Per questo cinque cittadini afghani e pakistani, tra i 18 e 35 anni, sono stati arrestati nei giorni scorsi dalla polizia, che ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare del Gip del capoluogo regionale.

A far luce sull’attività del gruppo è stata la Squadra Mobile della Questura di Trieste dopo cinque mesi di indagini. Secondo gli investigatori, i cinque hanno estorto somme di denaro ai dipendenti del locale in zona stazione e hanno imposto al titolare la consegna di 2mila euro con cadenza mensile in cambio di una sorta protezione per garantire la regolare attività dell’esercizio. Per ottenere ciò, da qualche tempo il gruppo aveva iniziato a creare disordini dentro e fuori il locale, minacciando e picchiando sia gli avventori, sia i lavoratori.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia