“Porcia come trincea da cui difendere l’industria pordenonese”

Pronta alla difesa dei 181 lavoratori Electrolux in esubero la segretaria regionale Caterina conto che oggi ha incontrato il candidato sindaco di Porcia Mario Bianchini
Redazione

Il Partito Democratico regionale ha deciso di alzare le barricate in difesa dei 181 lavoratori Electrolux impiegati nel Friuli Occidentale. Su Porcia e Pordenone, infatti, pendono 86 eccedenze tra quadri e impiegati e 95 tra le tute blu.

In attesa del vertice convocato a Roma con la multinazionale svedese, la segretaria regionale del Pd, Caterina Conti, ha definito la sede produttiva di Porcia come la ‘trincea avanzata’ da cui difendere l’industria del Pordenonese.

“All’incontro del 12 marzo bisogna che il Governo e la Regione arrivino preparate, con una strategia con proposte concrete e stringenti da sottoporre a Electrolux”, ha spiegato la dem, che ha sottolineato come il tavolo ministeriale per la gestione della crisi arrivi con almeno un anno di ritardo.

“Ora è il momento di mostrare le carte e di dire cosa si farà per salvare posti di lavoro”, ha proseguito Conti, durante l’incontro avuto con Mario Bianchini, il candidato sindaco che la coalizione progressista ha deciso di sostenere alle prossime elezioni comunali di Porcia.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia