Nel Pordenonese scoperti 8 lavoratori in nero, sospese tre imprese

Ben quattro irregolari sono stati sorpresi dalle fiamme gialle operare all'interno di un ristorante etnico del capoluogo della Destra Tagliamento
Redazione
Guardia di Finanza lavoro in nero campi

I controlli effettuati dai Finanzieri di Pordenone e San Vito al Tagliamento nello scorso fine settimana hanno consentito di individuare ben 8 lavoratori in nero: uno in un ristorante etnico del capoluogo, quattro presso un’attività imprenditoriale partecipante alla rassegna fieristica “gli ambulanti di Forte dei Marmi” tenutasi domenica scorsa presso la Fiera di Pordenone e tre impiegati da una società per lavorazioni agricole nella zona di Vivaro.
In quest’ultimo caso, il controllo è scaturito dalla segnalazione di un Finanziere che, libero dal servizio, aveva avvistato un folto gruppo di braccianti intenti a lavorare un campo, in parte, però, dileguatisi all’arrivo delle pattuglie in uniforme.
Nei confronti dei 3 imprenditori, oltre alle sanzioni amministrative ed alla “maxisanzione” per l’impiego di manodopera senza la regolare assunzione, è stata disposta la sospensione dell’attività per l’utilizzo di personale “in nero” in misura superiore al 10% del totale dei lavoratori regolari.

Nel corso dei controlli effettuati presso la rassegna fieristica di domenica sono, inoltre, state contestate, nei confronti di tre diverse attività commerciali, 4 violazioni per la mancata memorizzazione dei corrispettivi. Le Fiamme Gialle confermano il costante impegno profuso nel monitoraggio economico-finanziario del territorio attuato all’insegna della difesa delle realtà imprenditoriali presenti nel territorio che credono ed operano in una economia “sana” e prosperosa.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia