Posa delle pietre d’inciampo a Ronchi, ma alla cerimonia mancano i sanpietrini

Le pietre d’inciampo arrivano tardi e le cerimonie previste si svolgono senza i celebri sanpietrini. L’Aned di Ronchi dei Legionari non s’è persa d’animo. Protagonisti sono diventati i sopravvissuti e...
Ivan Bianchi
loading...

Giornata dedicata interamente alla memoria nell’ex provincia di Gorizia. Da Fogliano Redipuglia a Ronchi dei Legionari fino a Doberdò del Lago, tredici sono le pietre d’inciampo che avrebbero dovuto essere posizionate ma un problema con la spedizione ne ha ritardato l’arrivo e ha costretto l’organizzazione a procedere alle cerimonie senza il posizionamento vero e proprio.

Alta, in ogni caso, è stata la commozione dei vari presenti, sia di coloro che hanno vissuto in prima persona la guerra sia delle giovani generazioni, presenti con le scolaresche locali. A farsi portavoce delle varie realtà e delle persone da ricordare l’Aned di Ronchi dei Legionari, unica sezione in provincia dell’Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi Nazisti.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia