Presidente si astiene, a rischio il processo Popolare Vicenza

La sorella lavora nello studio di un difensore degli imputati
Redazione

Il presidente del tribunale di Vicenza, Alberto Rizzo, ha accolto l’istanza di astensione presentata da Lorenzo Miazzi, il magistrato che presiede il collegio del processo Banca Popolare di Vicenza. Con lo stesso provvedimento, il presidente ha anche nominato a subentrare il giudice Camilla Amedoro, che andrà ad affiancare i giudici già presenti, De Stefano (che è stata nominata presidente) ed Elena Garbo. La decisione di astenersi dal processo da parte di Miazzi è da mettere in relazione al deposito fra gli atti del processo di un documento dal quale risulta che uno degli avvocati dello studio associato della sorella del magistrato, Maria Luisa, è attualmente impegnato a difendere Samuele Sorato, ex amministratore delegato della banca per reato connesso in una causa con parte la stessa Banca Popolare di Vicenza. In seguito a queste decisioni il processo, che è giunto alla ventesima udienza e riprenderà il prossimo 3 luglio, rischia la prescrizione nell’ipotesi in cui qualcuna delle parti dovesse chiedere il rifacimento del dibattimento.

IL COMMENTO DI BARBARA PUSCHIASIS:

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia