Uccise la moglie con 71 coltellate, Castellani in aula

Iniziato il processo sul femminicidio avvenuto a Codroipo il 15 giugno 2022
Hubert Londero
loading...

La madre di Elisabetta Molaro, la 40enne uccisa con 71 coltellate nella sua casa di Codroipo il 15 giugno scorso, ha rivisto oggi in aula in Tribunale a Udine il 45enne Paolo Castellani, marito della vittima reo confesso dell’omicidio. Petronilla Beltrame, nonna e curatrice delle due figlie della coppia di 8 e 5 anni, si è costituita parte civile con l’assistenza dell’avvocato Federica Tosel, sedendo a pochi metri dal genero.

Un processo, questo, destinato a esaurirsi in poche settimane. Il pm Claudia Finocchiaro, l’avvocato Paolo Bevilacqua, difensore di Castellani e Tosel hanno concordato sull’acquisizione dell’intero fascicolo dell’accusa. In questo modo, tutte le prove e le testimonianze raccolte durante l’indagine saranno immediatamente nella disponibilità della Corte. Tra un mese ci sarà la seconda udienza, nella quale saranno ascoltati la stessa Beltrame, un’amica di Elisabetta e un consulente informatico. Per il giorno successivo è già in calendario la discussione del caso.Infine, nell’udienza di oggi è stata rigettata dai giudici la costituzione di parte parte civile dell’Associazione ‘I Nostri Diritti’, che si era occupata inizialmente della vicenda.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia