Rapina la sarta e deruba la sua cliente, poi fugge col bambino nel passeggino

È successo a Udine. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato
Paola Treppo
loading...

La Polizia di Stato della Questura di Udine ha denunciato a piede libero, per rapina, una cittadina italiana di 30 anni domiciliata a Udine, da parenti. La donna è ritenuta responsabile di un fatto accaduto intorno alle 18 di ieri a Udine in via Pozzuolo, all’interno di una sartoria.

La trentenne è entrata nel laboratorio spingendo un passeggino con un bambino piccolo, il figlio.

In quel momento era presente una cliente che aveva appoggiato la borsa sul bancone. La trentenne hai infilato le mani nella borsetta rubando il portafoglio contenente 200 euro per poi fuggire di corsa dalla sartoria.

La professionista e la cliente l’hanno inseguita cercando di recuperare quanto aveva rubato. Ma la ladra ha spintonato con forza la sarta, colpendola più volte al volto, e riuscendo a guadagnarsi la fuga. A quel punto è scattato l’allarme e sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Volanti, diretta dal dottor Francesco Leo.

Grazie alle immagini di videosorveglianza del laboratorio sartoriale, di altissima qualità, la rapinatrice è stata individuata da parte di uno degli agenti che l’ha riconosciuta. L’aveva fermata per una identificazione solo pochi giorni prima. 

La trentenne è stata quinti raggiunta nel suo domicilio di Udine dove, nel frattempo, si era cambiata d’abito, per non essere riconosciuta.

Gli agenti hanno trovato però i vestiti che indossava durante la rapina e hanno recuperato anche il portafoglio rubato alla cliente, purtroppo vuoto ma comunque ancora contenente i documenti.

La donna è stata denunciata per rapina impropria e lesioni. La sarta ha dovuto infatti ricorrere alle cure del Pronto Soccorso.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia