Rapina a mano armata finisce nel sangue a Rupinpiccolo

Un uomo è stato ferito gravemente ieri sera da un colpo di pistola a Trieste
Andrea Pierini

Fabio Galgaro dopo essere stato colpito da un colpo di pistola alla gola sta meglio anche se resta ricoverato nel reparto di medicina d’urgenza dell’ospedale di Cattinara.

Il 66enne era stato aggredito da un uomo incappucciato ieri sera intorno alle 18.30 davanti a casa nella frazione di Rupinpiccolo nel comune di Monrupino in provincia di Trieste. Bocche cucite in Questura, la squadra Mobile sta lavorando per ricostruire l’episodio e per capire se c’è un legame con colpi simili avvenuti sempre in città. In circa due anni sono sette i precedenti di rapine di orologi, ma solamente quattro hanno dinamiche simili a questa ovvero una aggressione davanti a casa con un’arma, per la prima volta usata, e peraltro tutte le vittime hanno delle attività commerciali in centro città.

Gli altri tre episodi sono furti con destrezza ovvero orologi sfilati da donne con un gesto rapido. Ieri sera, la ricostruzione è stata fatto dallo stesso Galgaro perché cosciente, un uomo incappucciato verosimilmente non italiano si è palesato al 66enne appena sceso dall’auto per rientrare a casa e gli ha intimato di consegnare i soldi.

Ne sarebbe nata una collutazione terminata con almeno un colpo di pistola anche se potrebbero essere due. Il proiettile è entrato nel collo ed è uscito dalla schiena di Galgaro senza colpire organi vitali. Il malvivente è poi scappato sfilando l’orologio dal polso dell’uomo. Gli inquirenti useranno le telecamere in zona, anche quelle sugli autobus, per cercare qualche indizio e capire se la rapina è stata messa a segno da un uomo solo o se poco lontano c’era un complice.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia