Rapina un compro oro a Udine, arrestato a Busto Arsizio

False attestazioni in atti pubblici, il fallimento di una ditta a lui riconducibile e una rapina, commessa a Udine, ai danni di un "compro oro" di via Martignacco. Il personale della Squadra Mobile de...
Redazione

False attestazioni in atti pubblici, il fallimento di una ditta a lui riconducibile e una rapina, commessa a Udine, ai danni di un “compro oro” di via Martignacco. Il personale della Squadra Mobile della Questura di Udine ha arrestato un latitante campano 52enne insieme alla Polizia Stradale di Busto Arsizio mentre stava rientrando in Italia dopo la fuga in Germania, dove viveva. Il 52enne aveva, nel gennaio del 2017, assaltato il compro oro del capoluogo friulano fingendosi un cliente, per poi minacciare la commessa con un taglierino e bloccandole le mani con il nastro adesivo, mentre rubava monili in oro e l’incasso di giornata. Il bottino era già stato recuperato il giorno successivo alla rapina, in una struttura ricettiva di Lignano dove il rapinatore aveva trovato riparo. E’ stato portato alla Casa Circondariale di Busto Arsizio, a fronte di una condanna di 7 anni e 4 mesi di reclusione. 

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia