Rapinato del borsello in Borgo stazione: arrestato anche il secondo uomo

Individuato e fermato il pakistano che aveva partecipato all'aggressione con furto avvenuta in via Leopardi. Il giorno dopo sarebbe partito per la Spagna
Redazione

La notte tra il 3 e il 4 luglio scorso un cittadino udinese è stato aggredito e derubato da due stranieri del suo borsello. A distanza di 6 giorni entrambi i responsabili si trovano ora in carcere. Il primo, un 28enne cittadino pakistano richiedente asilo politico senza fissa dimora, è stato arrestato in flagranza di reato dal personale di una Volante; il secondo, un connazionale di 18 anni, è stato fermato e poi arrestato nella tarda serata di martedì 9 luglio mentre si trovava in compagnia di altri due irregolari sulla scalinata del cavalcavia Santi Ermacora e Fortunato.

Tramite gli accertamenti della Polizia giudiziaria, svolti dal personale dell’Ufficio di Prevenzione del soccorso pubblico, grazie alla testimonianza della vittima è stata individuata la responsabilità del soggetto.

Poco dopo l’uomo è stato arrestato per la sussistenza del pericolo di fuga. Dagli accertamenti è difatti risultato che la mattina successiva sarebbe partito per la Spagna dove avrebbe raggiunto alcuni parenti che gli avevano spedito nel frattempo del denaro.

Nell’ambito dello stesso fermo, i due pakistani che erano con lui sono stati allontanati con decreto di espulsione e obbligo ad abbandonare l’Italia poiché risultati irregolari sul territorio.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia