Recupero ex Snia di Torviscosa: investimento da 124 milioni di euro

Fedriga: "Modello di sviluppo nel sito produttivo gestito da Spin spa del gruppo Bracco". Offrirà 50 nuovi posti di lavoro
Redazione
loading...

Servizio video di Marco Pasquariello.

“Il recupero del sito industriale di Torviscosa è doppiamente strategico, in quanto contribuisce da un lato allo sviluppo del territorio potenziandone la produttività e offrendo più di 50 nuovi posti di lavoro, dall’altro alla valorizzazione di un’area di archeologia industriale di elevato valore architettonico. Tutto questo all’interno percorso di sostenibilità: il programma di investimento include infatti la progettazione d’interventi mirati alla riduzione del riscaldamento globale, tra cui la produzione di pannelli solari e l’utilizzo di materiali riciclati. Un modello virtuoso di crescita e di innovazione”. Lo ha sostenuto oggi a Torviscosa il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga intervenendo all’evento “Sostenibilità, crescita, occupazione: il modello Torviscosa”, nel corso del quale è stato illustrato il progetto in atto per lo sviluppo industriale del sito produttivo gestito da Spin spa del gruppo Bracco.

Un investimento complessivo di 124 milioni di euro nel quadro dello schema di contratto sottoscritto dalla società con la Regione (che compartecipa al progetto con la somma di 2.935.988,55 euro), il ministero delle Imprese e del Made in Italy e l’Agenzia nazionale per l’Attrazione degli investimenti e lo Sviluppo d’impresa (Invitalia). “L’attenzione prestata dal gruppo Bracco al tema della sostenibilità – ha aggiunto Fedriga nel suo intervento – è paradigmatica della capacità di un’impresa di operare scelte di investimento in grado di creare sviluppo riducendo sensibilmente l’impatto ambientale. È importante che la sfida della transizione ecologica venga affrontata su scala globale. Alle istituzioni nazionali e sovranazionali spetta il compito di imporre delle linee precise che vengano rispettate da tutti i paesi: la salvaguardia della democrazia e della libertà dei cittadini passa anche attraverso lo sviluppo sostenibile”.

Lo stabilimento Spin, realizzato alla fine degli anni Novanta recuperando gli storici edifici disegnati nel 1938 dall’architetto De Min, è stato acquistato dal gruppo Bracco nel 2003. Nei suoi reparti vengono realizzati mezzi di contrasto per raggi X e per tomografia computerizzata, con una produzione a ciclo continuo che punta alla massima sicurezza con il minimo impatto ambientale. Nel corso del convegno odierno è stato presentato il bilancio di sostenibilità del gruppo e conferita al presidente e ceo Diana Bracco la cittadinanza onoraria del Comune di Torviscosa da parte del sindaco Enrico Monticolo.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia