Il polo libarle si candida in blocco con il terzo polo e contro Fedriga

Domani i 5 Stelle sciolgono la riserva
Andrea Pierini

Il polo liberale ha ufficializzato oggi la sua nascita attraverso delle bordate importanti all’attuale maggioranza a partire dalla sanità fino agli enti locali indicati come abbandonati. Giuseppe Nicoli, Walter Zalukar ed Emanuele Zanon hanno voluto presentare il nuovo gruppo nato in Consiglio regionale alla fine del 2022 dalla fuoriuscita dei primi due da Forza Italia e di Zanon da Progetto Fvg. Tutti e tre si presenteranno alle elezioni di primavera e attualmente il gruppo è ancora in maggioranza ma il terzo polo non si presenterà a sostegno di Massimiliano Fedriga bensì in maniera autonoma con probabile candidato Alessandro Maran e un simbolo unitario da definire. Non sono mancate quindi bordate importanti in particolare sulla sanità dove Zalukar ha parlato di macerie da ricostruire e dicendo che non c’è nessun imbarazzo nello sedere vicino a Maria Sandra Telesca assessore della giunta Serracchiani che ha varato l’attuale struttura della sanità regionale.  Nicoli su questo ha specificato: non guardiamo indietro ma arriveremo a un progetto condiviso e Zalukar ha specificato che il Covid ha cambiato tutto.

Il Pd con la segretaria provinciale di Trieste, Caterina Conti, parla di terzo polo come stampella di Fedriga visto che il terzo polo non esprime alterative a nulla. Intanto domani sera il Movimento 5 stella terrà l’assemblea regionale in video conferenza e alla presenza di Giuseppe Conte e al termine della quale dovrebbe arrivare il via libera alla candidatura di Massimo Moretuzzo che sabato terrà invece a Moimacco l’assemblea di Patto per l’autonomia denominata “Il passo giusto” per programmare la campagna elettorale federando Civica Fvg e Adesso Trieste.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia