Rilancio del Porto di Monfalcone: avviata la trattativa per realizzare la rete ferroviaria

Il valore del lavoro, la valorizzazione dei livelli occupazionali, le infrastrutture necessarie a sviluppare i traffici come la ferrovia, nell’ottica di fare del Porto di Monfalcone la punta di ...
Marco Pasquariello
loading...

Il valore del lavoro, la valorizzazione dei livelli occupazionali, le infrastrutture necessarie a sviluppare i traffici come la ferrovia, nell’ottica di fare del Porto di Monfalcone la punta di diamante dell’economia del mare: questi alcuni dei temi affrontati dal sindaco, Anna Maria Cisint, con il presidente dell’Autorità di Sistema del Mare Adriatico orientale, Zeno D’Agostino. Se il 2020 è stato l’anno in cui sono stati messi i ferri in acqua, il 2021 sarà l’anno in cui la grande volontà di rilancio si concretizzerà e il percorso avviato arriverà a compimento.
“Iniziamo il 2021 con la risoluzione del problema delle concessioni, dopo che è stata fatta una scelta importante da parte dell’Autorità di sistema con una prospettiva di molti anni che garantisce investimenti e la valorizzazione del livello occupazionale da parte delle aziende. Credo molto nella partnership tra istituzioni, infatti noi siamo una squadra: l’Autorità, che ha i compiti di gestione, la Regione, che riesce a dare un valore aggiunto, e il Comune, che è sul territorio e ha la voglia di far diventare il Porto la punta di diamante di quell’economia del mare alla base di un futuro di sviluppo. Quindi ci aspetta un 2021 di grande lavoro e di grande fiducia: sono anche certa che riusciremo a far partire anche le operazioni di escavo, visto che sono troppi i milioni stanziati fermi da troppi anni”, ha commentato al termine dell’incontro il sindaco, facendo un plauso all’Autorità di sistema anche per la realizzazione del Piano organico del Posto, che definisce un perimetro entro cui attingere la forza lavoro e che permette di dare certezze anche agli “articolo 17”, finora più penalizzati.
Da parte sua D’Agostino si è detto molto soddisfatto dell’incontro con il sindaco, nell’ambito di un’azione condivisa che vede Comune e Autorità di sistema procedere di pari passo insieme alla Regione: “Con il sindaco abbiamo fatto il punto della situazione: tutte le cose che in qualche modo ci siamo messi in testa sono già arrivate o sono pianificate. È una grande soddisfazione lavorare in questo modo. La definizione delle concessioni è a un passo, anche con tutte le precondizioni di dialogo con i soggetti coinvolti. Rimangono altri temi che abbiamo affrontato anche in passato, tra cui la gestione dei servizi ferroviari, su cui stiamo lavorando con tempistiche accettabili. Personalmente ci sarà un impegno personale per portare a casa risultati che sono acquisiti, mi permetto di dire, in un’ottica di collaborazione con la Regione e il Comune che è totale”. D’Agostino ha anche annunciato che è in corso la trattativa con il Consorzio industriale della Venezia Giulia per l’acquisizione di terreni nell’area portuale necessari alla realizzazione della rete ferroviaria. Sono in programma anche ulteriori migliorie, ovvero interventi di sistemazione degli asfalti e dell’illuminazione.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia