Roma, con Conte e Putin anche i presidenti di due Gruppi con sede in Fvg

Gianpietro Benedetti, di Danieli, e Gabriele Galateri di Genola, di Generali, hanno partecipato alla Farnesina al Foro di dialogo italo-russo
Alessandra Salvatori

C’erano anche due tra le più importanti realtà economiche del Friuli Venezia Giulia al Foro di dialogo italo-russo delle società civili, riunito nel tardo pomeriggio alla Farnesina, in occasione della visita istituzionale a Roma del Presidente russo Vladimir Putin. A sedersi attorno allo stesso tavolo sono stati alti rappresentanti, italiani e russi, del mondo delle imprese e della cultura. Tra questi anche Gianpietro Benedetti, presidente del Gruppo Danieli di Buttrio (Udine), uno dei leader mondiali nella produzione di impianti siderurgici, e Gabriele Galateri di Genola, presidente del Gruppo Generali di Trieste, la più grande compagnia italiana di assicurazioni.

La visita lampo di Putin a Roma

Atterrato all’aeroporto di Fiumicino, Putin nel pomeriggio si è recato in Vaticano per un colloquio con Papa Francesco. Al Quirinale ha poi incontrato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, quindi si è trasferito a Palazzo Chigi per il bilaterale con il premier Giuseppe Conte. Il Quirinale ha parlato di rapporti bilaterali ‘ottimi’ tra Russia e Italia, nonostante il raffreddamento delle relazioni tra la Federazione e l’Occidente per le diverse valutazioni sull’Ucraina. Rapporti ‘eccellenti’ per Palazzo Chigi, pur a fronte del deterioramento delle relazioni con l’Ue e delle sanzioni. Al centro degli incontri istituzionali ci sono state soprattutto le tensioni a livello internazionale. In particolare è emerse una preoccupazione comune per la guerra civile in Libia e il conseguente ritorno del terrorismo islamico.

Il Foro di dialogo italo-russo delle società civili

Nel tardo pomeriggio, come detto, nella sala delle conferenze internazionali della Farnesina si è svolto il Foro di dialogo italo-russo delle società civili, organizzato dai Presidenti del Foro, in collaborazione con l’Istituto per gli studi di politica internazionale. E’ stato il presidente dell’Ispi, Giampiero Massolo, a moderare i lavori. Tre le sessioni di dibattito organizzate. Alla prima, dal titolo ‘Gli investimenti quale motore della crescita: esperienze a confronto’, hanno preso la parola Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, e Aleksander Shokhin, suo omologo russo. ‘Le Pmi e la sfida dell’innovazione: valorizzazione dei talenti e strumenti finanziari’ è stato il tema della seconda sessione di lavoro. Ultimo tema affrontato è stato quello delle ‘Opportunità per il rafforzamento di una cooperazione in ambito culturale’. Al Foro hanno tenuto il loro discorso ufficiale il premier Giuseppe Conte e il presidente russo Vladimir Putin. Oltre a Benedetti e Galateri di Genola all’incontro hanno preso parte tra gli altri l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato italiane Gianfranco Battisti, l’ad di Eni Claudio Descalzi, Il presidente di Unicredit Fabrizio Saccomanni, l’ad di Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo, Emma Marcegaglia, presidente dell’omonima holding, e gli amministratori delegati di Anas, Enel e Ansaldo Energia, rispettivamente Massimo Simonini, Francesco Starace e Giuseppe Zampini. Il Foro di Dialogo Italo-Russo delle società civili fu istituito nel 2004 dall’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin per affiancare le altre iniziative di promozione del dialogo bilaterale volute dal governo italiano. L’obiettivo è quello di favorire la reciproca comprensione per ciò che riguarda la società civile e promuovere i rapporti tra i due Paesi, attraverso un dialogo costante tra personalità di entrambe le nazioni sulle questioni di interesse comune, con particolare riferimento a quelle di carattere politico, economico, sociale, religioso e culturale.

La cena a Villa Madama

Al termine del vertice alla Farnesina, Putin e Conte hanno raggiunto Villa Madama, con i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, per una cena di lavoro, alla quale hanno preso parte anche i partecipanti al Foro di dialogo italo-russo. A Fiumicino, prima di prendere il volo per Mosca, il presidente russo ha incontrato l’amico Silvio Berlsuconi.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia