Nuova rotatoria a San Daniele: via il ‘tappo’ dalla zona dei prosciuttifici

L'opera sarà pronta entro 6 mesi ed è stata finanziata dalla regione con un importo di quasi 2 milioni di euro
Redazione

Consegnati questa mattina i lavori per la nuova rotatoria che sarà realizzata a San Daniele del Friuli, nel tratto della strada regionale che conduce, verso nord, all’ingresso autostradale e, verso sud, in direzione Dignano e Codroipo.

La rotonda a cinque rami stradali migliorerà la viabilità lungo l’asse viario oggi regolato da un semaforo che causa rallentamenti e code di camion e auto. La progettazione e la realizzazione dell’opera, che sarà realizzata in 180 giorni, sono state affidate dalla Regione alla società Fvg Strade Spa. L’importo complessivo del quadro economico dell’opera è pari a 1.950.000 euro.

Il progetto prevede un diametro esterno di 60 metri e la costruzione di percorsi ciclopedonali per consentire l’attraversamento in sicurezza a pedoni e ciclisti. La strada regionale 463 attraversa il comune di San Daniele, collegandolo con Majano e Gemona, a nord, e con Dignano e Codroipo in direzione sud.

La nuova rotatoria sarà realizzata a ovest del centro urbano della cittadina, in un tratto stradale leggermente in salita, nell’incrocio tra la strada regionale 463, la strada regionale Udine 5 (in direzione di Ragogna) e due strade comunali, via Tagliamento e via Sant’Andrat. Al fine di agevolare il passaggio dei mezzi pesanti e dei trasporti eccezionali, il progetto prevede anche di realizzare la corsia di marcia nell’anello, lungo l’asse della strada regionale, di 9 metri di larghezza con due panchine.

“Si tratta – ha spiegato  l’assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Cristina Amirante – di un’arteria stradale nevralgica, legata ai prosciuttifici del polo agroalimentare sandanielese. Inoltre, rappresenta l’unica alternativa di collegamento, anche per l’area del Pordenonese almeno fino alla futura realizzazione del prolungamento della Cimpello-Sequals, con l’ingresso autostradale dell’A23 a Gemona per il traffico diretto verso l’Austria. La trasformazione dell’incrocio semaforico in rotatoria – ha evidenziato l’esponente della Giunta regionale – consentirà di eliminare il “tappo” viario all’incrocio”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia