Rubava foto hard e ricattava le vittime: condannato hacker triestino

Cinque anni di carcere a un hacker triestino. Decine le vittime, che avevano sborsato anche migliaia di euro
Redazione

Si introduceva nei pc delle vittime, rubava materiale compromettente, in particolare foto hard, e poi chiedeva un riscatto – in bitcoin – per non pubblicare gli scatti in rete. Per questo un hacker triestino di 44 anni è stato condannato a 5 anni di carcere dal Tribunale di Milano.

L’uomo era stato arrestato a gennaio per estorsione e accesso abusivo a sistema informatico. L’inchiesta del pm Enrico Pavone ha ricostruito decine di casi. Nel 2017, ad esempio, l’hacker aveva estorto 2.400 euro in cripto valutaa un uomo, al quale aveva trafugato immagini intime della moglie salvate nel computer. Il 44enne è stato anche condannato al risarcimento delle malcapitate vittime, stimato in alcune migliaia di euro.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia