Scuole: dalla giunta 56 milioni in più sull’edilizia scolastica

La giunta regionale ha aumentato le risorse
Andrea Pierini

Interventi di adeguamento antisismico e per l’efficientamento energetico. Gli assessore regionali Pierpaolo Roberti e Alessia Rosolen hanno incontrato oggi i commissari degli Edr e i sindaci dei comuni per fare il punto sugli investimenti sugli edifici scolastici che prevedono un piano opere che potrà contare su una crescita di 56 milioni di euro. A Udine sono destinati 17,4 milioni, ai 69 milioni già previsti nel piano triennale delle opere, che vedono alla fine del prossimo anno 1,2 milioni di euro al Conservatorio Tomadini per i lavori di manutenzione straordinaria. Ci sono poi gli interventi sismici e antincendio al Marinelli di Udine), all’Isis D’Aronco di Gemona e al Malignani di Cervignano. È previsto poi un intervento di manutenzione straordinaria  dell’Isis Mattei di Palmanova e alla riqualificazione delle aree sportive all’aperto dell’Isis Mattei di Latisana e dell’Itt Malignani. A Pordenone ai 27,6 milioni verranno aggiunti 10,9 milioni con efficientementi previsti al Liceo Torricelli di Maniago e del Liceo Grigoletti di Pordenone. Verrò poi finanziata la demolizione e ricostruzione dell’auditorium e di un nuovo edificio all’Isis Pujatti di Sacile, la costruzione del nuovo edificio scolastico dell’Ipsia Carniello di Brugnera e la realizzazione del nuovo edificio scolastico del Comune di Pordenone. A Trieste sono destinati invece 17,3 milioni in aggiunta ai 14,7 già stanziati e a Gorizia 22,5 ai 55 già previsti.

Roberti e Rosolen hanno sottolineato che il passaggio dalle Uti agli Edr ha consentito comunque di sbloccare una situazione di impasse e il confronto odierno di valutare ulteriori interventi nelle scuole.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia