Home / News / La scuola si rigenera: cumulo di banchi e sedie fatiscenti a Pasian di Prato

La scuola si rigenera: cumulo di banchi e sedie fatiscenti a Pasian di Prato

Il sindaco Andrea Pozzo: "Tutto materiale fatiscente che sarà riutilizzato, smaltito e differenziato. Ora è ufficiale: il 20 e 21 settembre per la prima volta voteremo fuori dalle scuole"

Alcune fotografie postate sui social hanno subito fatto scattare l'indignazione e gridare allo spreco delle risorse pubbliche. Le immagini ritraevano un cumulo di banchi e sedie -apparentemente in buono stato - accantonato per far posto al nuovo arredo scolastico allestito nelle scuole di Pasian di Prato.

Proprio per far spazio al nuovo arredo allestito nelle scuole del paese, nei magazzini comunali è apparso un enorme ammasso di materiale scolastico da smaltire, composto da armadi e scrivanie rovinate.

“Si tratta di oggetti molto rovinati risalenti agli anni '80”, ha garantito il sindaco Andrea Pozzo che ha sottolineato come il ricambio fosse un atto atteso e dovuto. “La sostituzione è stata eseguita nel segno della ripartenza e della qualità”, ha sottolineato il primo cittadino.

Proprio con questo intento, l'Istituto comprensivo del comune, gestito da Carla Ferrari, solo per l'avvio di questo anno scolastico in sicurezza ha investito ben 150 mila euro rinnovando e adeguando le aule presenti in tutti i plessi.

Ma le novità non sono Finite. Nel segno della continuità didattica, il 20 e 21 settembre, per la prima volta i seggi non saranno più allestiti all’interno delle aule scolastiche. Nel servizio VIDEO in alto l'intervista al primo cittadino.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori