Semina il panico e rapina il market brandendo un coltello da cucina, arrestato

Deunciato in stato di libertà il giovane autore del colpo messo a segno nel punto Conad di zoppola. Il rapinatore ha ammesso il reato
Daniele Micheluz
loading...

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Pordenone hanno deferito in stato di libertà il giovane autore della rapina avvenuta al supermercato Conad di Zoppola lo scorso venerdì, 3 luglio.

Verso l’orario di chiusura del punto vendita il giorno 5 luglio si era presentato un giovane travisato ed armato di un coltello da cucina che seminando il panico tra i dipendenti, si era impossessato dell’incasso di circa €.2000,00 ed era fuggito a piedi facendo perdere le proprie tracce nell’immediatezza.

I Carabinieri della Stazione di Fiume Veneto e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pordenone erano intervenuti immediatamente sul posto per cercare di rintracciare il fuggitivo e, successivamente, per raccogliere tutti i possibili elementi probatori necessari al proseguo delle indagini. Il caso è stato risolto in 48 ore grazie alla conoscenza del territorio, all’attenta attività di vigilanza, alla raccolta di informazionie e all’ottima sinergia tra i Reparti della Compagnia Carabinieri di Pordenone.

I primi sospetti si sono concentrati su possibili residenti della giurisdizione; dalla raccolta delle prime informazioni è stato individuato un soggetto che poteva essere l’autore del grave reato. Pertanto, dopo aver comunicato le risultanze investigative raggiunte all’A.G. che concordava con le ipotesi degli investigatori, si è proceduto con il PM titolare dell’indagine all’interrogatorio del sospetto che si è visto costretto ad ammettere il reato e ha reso possibile il recupero degli indumenti e dell’arma utilizzati per compiere la rapina di venerdì scorso.

Nel corso delle operazioni i militari hanno sequestrato anche gr.33 di marijuana in possesso del giovane 19enne. Al termine il giovane è stato deferito in stato di libertà per rapina e per spaccio di stupefacenti.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia