Prima sesso e video hot, poi arresto per stalking

Arrestato un 32enne a Udine. Il gip ha disposto il divieto di avvicinamento e il nuovo braccialetto elettronico da indossare anche fuori casa
Hubert Londero
loading...

L’ha conosciuta su Instagram a settembre e, in cambio di cospicue somme di denaro, ha ottenuto dalla ragazza video e foto sessualmente espliciti, oltre a rapporti sessuali. Poi, quando due mesi dopo lei ha deciso di troncare, l’ha tempestata di telefonate e messaggi sui social, minacciandola anche di diffondere le immagini da lui acquistate.

Per questo, venerdì scorso un uomo di 32 anni, residente a Gioia Tauro ma domiciliato a Udine, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di stalking. Il giorno prima la ragazza, una ventenne residente in città, lo aveva denunciato per atti persecutori. L’arresto è avvenuto fuori dalla casa in cui la giovane vive con i genitori, mentre il 32enne stava chiedendo al padre della vittima 2.500 euro che, a sui dire, la ragazza gli doveva.

Stando al racconto della ventenne, lei aveva tagliato i ponti perché l’uomo aveva rifiutato la sua proposta di instaurare una relazione sentimentale. Poi lui aveva preteso di continuare il loro particolare menage. Il 32enne, assistito dagli avvocati Alberto Tedeschi e Samanta Mosca, ha sostenuto di voler solo riavere una somma prestata alla giovane.

Ieri il Gip di Udine Roberta Paviotti ha convalidato l’arresto e disposto per il 32enne, già ammonito 2 anni fa del Questore di Udine per atti persecutori nei confronti di un’altra donna, il divieto di avvicinamento alla giovane a meno di 700 metri e l’utilizzo del nuovo braccialetto elettronico. Si tratta di un dispositivo che segnala quando viene violato il divieto di avvicinamento.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia