Sgubin, il “pittore degli ultimi”, ricordato a San Quirino

Redazione

Il Friuli occidentale ha voluto ricordare la figura di Ottavio Sgubin, il pittore degli ultimi, scomparso nella primavera dello scorso anno. E lo fa con una mostra delle migliori nature morte dell’artista allestita al Centri di catalogazione dei Magredi a San Quirino. La moglie Piera ha donato come desiderava il marito Ottavio, il tema dei ‘Barboni’ agli Enti Pubblici e privati, le opere dedicate a Carlo Giuliani al Centro Balducci di Zugliano e alla Camera del Lavoro di Pordenone disegni dedicati alla Resistenza alle sedi ANPI di Italia. Le ‘nature Morte’, esposte a San Quirino, sono le ultime tele che non hanno avuto, per ora, destinazione. Oggetti comuni, che il tempo ha consumato e reso inutili, diventano le cifre di un linguaggio che parla di solitudine, di abbandono, di angosciante immobilità e mutezza. Lo stile di Sgubin è stile ermetico, fatto di accenni, allusioni, simboli da decifrare, ma allo stesso tempo ingenuo, spontaneo e diretto. La mostra resterà aperta fino al 2 dicembre  

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia