Sicurezza in città, mercoledì il sindaco di Udine incontra il Prefetto

De Toni: "Come sindaco della città insieme alla Giunta ho sempre dato massima attenzione al tema sicurezza"
Redazione
De Toni

“Abbiamo la piena coscienza dei problemi di sicurezza sollevati dai cittadini. Stiamo facendo tutto il possibile con gli strumenti che un’amministrazione pubblica ha a disposizione: mercoledì avremo un nuovo incontro con Prefetto e forze dell’ordine per avere un aggiornamento e agire di conseguenza”.

Sono parole del sindaco di Udine, Alberto felice De Toni, che si riferisce in particolare agli episodi di risse e zuffe che hanno coinvolto in città anche minori stranieri non accompagnati.

“Come sindaco della città insieme alla Giunta ho sempre dato massima attenzione al tema sicurezza – ha precisato De Toni – nel rispetto di ruoli e competenze e sempre con la massima fiducia nei confronti di Prefettura e forze dell’ordine, a cui spetta il compito di garantire l’ordine pubblico. Da parte nostra – continua il primo cittadino di Udine – abbiamo tenuto saldi i contatti con tutti, al fine di monitorare costantemente la situazione. 

A proposito degli stranieri non accompagnati, “proprio per gestire le intemperanze di alcuni di loro – ha precisato De Toni – abbiamo revocato l’autorizzazione alla cooperativa che li ospitava in precedenza e abbiamo tenuto alta l’attenzione sul problema, come ha dimostrato l’intervento della Polizia con i recenti arresti”. 

De Toni ricorda che il Comune resta a disposizione dei cittadini per raccogliere le loro segnalazioni tramite la Polizia Locale.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia