Udine, per la sicurezza più pattuglie in strada e gruppi WhatsApp

Marco Pasquariello
loading...

L’obiettivo dichiarato è rafforzare il senso di sicurezza dei cittadini, notevolmente incrinato da risse, furti e violenze avvenute in queste settimane in tutta la città. E per questo il sindaco di Udine Alberto De Toni, insieme al vicesindaco Venanzi e all’assessore Gasparin, ha incontrato questa mattina il prefetto Domenico Lione, il questore D’Agostino, il comandante provinciale dei Carabinieri Ianniello e quello della Guardia di Finanza Spanò, in un comitato dell’ordine chiamato a trovare soluzioni. E le soluzioni sono state individuate.

La prima sarà un rafforzamento delle forze dell’Ordine in servizio, con pattuglie che a piedi percorreranno la città e l’individuazione di alcuni agenti di Polizia Locale dedicati ai quartieri. Mentre la seconda sarà la promozione di una sicurezza partecipata, sulla falsariga di quanto già spontaneamente sta accadendo in diverse zone della città, con gruppi WhatsApp e social di cittadini che vigilano sulle loro vie.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia