Sindacato Italiano Militari: “Organici all’osso al Cpr di Gradisca”

La denuncia dei rappresentanti delle forze dell'ordine: "A volte si lavora per 20 pur ritrovandosi in 10"
Matteo Femia

“L’organico del personale deputato alla sicurezza presso il Cpr di Gradisca d’Isonzo talvolta è ai minimi termini”. A denunciare la carenza di unità operative di forze dell’ordine presso il centro per rifugiati isontino è la segreteria regionale del Sindacato Italiano Militari. “Il personale presente a turno di fatto risulta essere molto più ridotto del numerico totale giornaliero – sottolinea la rappresentanza sindacale – attualmente tutte le forze dell’ordine soffrono delle serie carenze di organico lavorando per 20 anche laddove ci si ritrova in 10, con estrema professionalità e pazienza. Per la grave carenza di organici – prosegue il Sim – è anche capitato che il Reparto Mobile della Polizia di Stato venisse impiegato talvolta verso altre esigenze, non presenziando quindi come aliquota di ordine pubblico presso il Cpr di Gradisca d’Isonzo. I disordini verificatisi al centro nelle scorse settimane – conclude il sindacato – sono stati fortunatamente gestiti e contenuti grazie all’estrema professionalità del personale impiegato”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia