Sparatoria in Questura a Trieste, chiesto il rinvio a giudizio per Meran

Il cittadino dominicano è accusato dell'uccisione dei poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta
Redazione

Il sostituto procuratore del Tribunale di Trieste, Federica Riolino, ha chiesto il rinvio a giudizio per Alejandro Augusto Stephan Meran, il cittadino dominicano accusato dell’uccisione dei poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta nella sparatoria avvenuta in Questura a Trieste il 4 ottobre 2019. L’udienza preliminare è fissata per il 7 giugno.

La settimana scorsa si era tenuta davanti al giudice per le indagini preliminari, Massimo Tommassini, l’udienza per l’incidente probatorio nella quale erano stati discussi gli esiti della perizia psichiatrica. Il collegio peritale aveva concluso per una parziale infermità, stabilendo, comunque, che l’imputato potrà partecipare al processo.

Meran, in carcere a Verona, è accusato anche di sette tentati omicidi di altrettanti poliziotti contro cui aveva sparato quel pomeriggio, mentre cercava di uscire dall’edificio. “Siamo soddisfatti, ora si attende giustizia finale”, ha detto all’Ansa Cristina Birolla, legale di parte offesa della famiglia Rotta. “Speriamo ci sia un giusto processo e non ci siano altri colpi di scena”.

 

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia