Home / News / Ultime spedizioni del Gruppo Danieli per Nucor Brandenburg

Ultime spedizioni del Gruppo Danieli per Nucor Brandenburg

Con la spedizione di una cesoia da 320 tonnellate, si conclude l’enorme sforzo tecnico e logistico che l’azienda di Buttrio ha messo in atto negli ultimi due anni, nonostante le attuali limitazioni mondiali

Un’imponente cesoia la cui sola parte superiore pesa oltre 320 tonnellate, con una forza di taglio di oltre 2200 tonnellate per tagliare lamiere di oltre 5cm di spessore e 4.3 metri di larghezza, parte di un contratto da oltre 370 milioni di dollari, sarà caricata sulla nave BBC Dart, con destinazione il cantiere di Brandenburg, Kentucky, Stati Uniti, come parte di più spedizioni per oltre 32000 tonnellate di carico.

Il pezzo, prodotto nelle officine di Buttrio, è stato assiemato al porto per superare i limiti infrastrutturali attualmente presenti in regione. La cesoia fa parte di una delle ultime spedizioni che il Gruppo Danieli ha in programma il prossimo 12 ottobre per Nucor, il più grande produttore americano nel settore acciaio, che nel 2019 ha avviato un investimento da 1.7 miliardi di dollari—il più grande nella storia dell’azienda—per la realizzazione di un laminatoio a caldo per la produzione di lamiere e nastri da un milione di tonnellate all’anno.

Con una superficie di 140.000 m2, pari a venti campi da calcio regolamentari, l’impianto sarà in grado di coprire il 97% del fabbisogno americano di plate. L’efficace gestione logistica delle spedizioni verso Nucor, possibile grazie alla cooperazione con i porti di San Giorgio di Nogaro e Monfalcone, al quale la nave attraccherà per imbarcare ulteriore materiale, assume un valore ancora più grande stanti le attuali limitazioni imposte dalla pandemia, che hanno reso necessario ripensare le tradizionali modalità operative, dando grande prova di forza di tutti gli attori in gioco. Non solo, questa commessa ha un grande valore strategico per il territorio: i macchinari più significativi in termine di valore, dimensione, tecnologia, sono stati realizzati nelle officine di Buttrio del Gruppo Danieli, dove peraltro l’azienda ha la sua sede storica sin dal 1929.

Macchine che sono state costruite e assemblate da una larga parte dei 2000 dipendenti locali, a cui si aggiungono gli acciai ad alta resistenza prodotti da ABS: una sinergia prettamente italiana per un’azienda che ha dimostrato e dimostra ambizioni che vanno ben oltre il territorio, facendo conoscere il patrimonio tecnico e tecnologico dell’industria siderurgica nazionale nel mondo. Nucor, con i suoi cento anni di storia, 27.000 dipendenti parte di team dislocati in più di 300 sedi e 25 acciaierie sparse nel territorio americano, è partner e cliente Danieli di lunga data, e la commessa di Brandenburg rappresenta un progetto fondamentale per le due aziende, un punto di riferimento tecnico e tecnologico nel panorama dell’industria siderurgica mondiale.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori