Speedway, a Terenzano un “parterre de rois” per la semifinale dei campionati mondiali U21

Sono 17 i piloti che sabato 8 giugno si sfidano dalle 19 per accedere alla finale iridata Tra i favoriti ci sono il polacco Krawczyk, il danese Pedersen, il lettone Gusts e lo sloveno Grmek. Due i rider italiani, tra cui il portacolori del Mc Olimpia Matteo Boncinelli
Redazione

E’ un vero e proprio “parterre de rois” giovanile quello che si presenterà alla partenza della semifinale del campionato mondiale under 21 di speedway, in programma sabato 8 giugno a Terenzano. Sulla pista del Moto Club Olimpia, a partire dalle 19, si sfideranno 17 piloti nati tra il 2003 e il 2008 di alto livello iridato, pronti ad andare a caccia dei cinque pass previsti per la finale: gli assi della derapata affilano le armi per qualificarsi all’atto conclusivo, strutturato su tre gare con lo start previsto venerdì 14 giugno a Malilla in Svezia. Previsto il pubblico delle grandi occasioni nella struttura pozzuolese, con i cancelli che saranno aperti alle 17.30 assieme a biglietteria e chiosco.

I fari sono puntati su un quartetto di assoluto spessore a livello europeo. Attenzione al polacco Jakub Krawczyk (numero 10), in forza al Betard Sparta Wroclaw nel massimo campionato nazionale (Ekstraliga) e terzo al recente Casco d’Argento di Grudziadz. A battagliare con lui per il successo ci saranno sicuramente il danese Bastien Pedersen (numero 1, classe 2006), che gareggia in Ekstraliga con il Klub Sportowy Apator Torun, il lettone Francis Gusts (numero 15), impegnato in 2. Ekstraliga con l’Arged Malesa Ostrow in Polonia, e lo sloveno Anze Grmek (numero 11). Quest’ultimo, tesserato per lo Stal Rzeszow in 2. Ekstraliga in Polonia, è pluri-campione sloveno under 21 e ha più volte gareggiato a Terenzano.

Due saranno i piloti che potrà vantare l’Italia, che schiera con il numero 8 il portacolori del Mc Olimpia Matteo Boncinelli e con il numero 3 Mattia Santinelli (Mc Castelmassa). I rider sono rispettivamente campione e vice-campione nazionali under 21. Il tifo dell’impianto di Pozzuolo sarà specialmente riservato a loro. Due portacolori anche per la Polonia, che oltre a Krawczyk schiera Sebastian Szostak (numero 12), miglior junior del secondo trofeo nazionale (2. Ekstraliga). Una coppia anche per la Danimarca (con Pedersen c’è Villads Nagel, numero 13), per la Germania (Patrick Hyjek e Julian Kuny, numero 6 e 17) e per la Gran Bretagna, che al cancelletto di partenza presenta i fratelli gemelli Thompson, Dan e Joe. Entrambi gareggiano in Premiership e Dan è il campione inglese under 19 in carica.

A completare la starting list di Terenzano ci sono Milton Besagonil (Argentina, numero 4), Richard Fuzesi (Ungheria, numero 7), Noel Wahlquist (Svezia, numero 9), Jaroslav Vanicek (Repubblica Ceca, numero 14) e Harrison Ryan (Australia, numero 16). Come si può capire lo spettacolo non mancherà di certo a Terenzano, la cui pista nel 2006 aveva schierato la finale iridata.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia