Sputa per terra: scatta la multa. Il gesto incivile gli costa ben 100 euro

È solo una delle sanzioni elevate dalla polizia locale di Monfalcone durante i controlli eseguiti con i carabinieri in città
Redazione

Sputare può costare una sanzione amministrativa di 100 euro. È quanto dovrà pagare uno straniero controllato a Monfalcone della polizia locale. Si tratta solo di uno dei tanti interventi eseguiti dagli agenti insieme ai Carabinieri nella città dei cantieri.

L’8 giugno scorso, infatti, sono stati effettuati dei controlli straordinari fino alle 6 del mattino da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Monfalcone con la Polizia Locale. I primi controlli si sono concentrati sulla verifica dei parchi presenti in città per la verifica di eventuali presenze sospette specialmente nei parchi che vengono chiusi negli orari notturni. I controlli si sono poi spostati in via Sant’Ambrogio, presso un esercizio pubblico gestito da un soggetto di nazionalità Bengalese.

Nel locale sono state accertate numerose violazioni. Il locale era dotato di telecamere senza la preventiva comunicazione ai sindacarti od in alternativa alla Direzione Provinciale del Lavoro.

È quindi scattata la denuncia a piede libero. Si è altresì riscontrato che le slot machine risultavano aperte a mezzanotte e mezza, quando il proprietario del locale aveva dichiarato invece di utilizzarle nel massimo delle 8 ore giornaliere previste dalla Legge Regionale, quindi fino alle 21.30. È quindi scattata la sanzione di 300 euro, come previsto dal Regolamento Comunale in materia di giochi da intrattenimento. Il locale serviva inoltre gli alcolici dopo la mezzanotte e,pertanto, doveva dotarsi di un pre-test per misurare la gradazione di quanto ingerito, da offrire al pubblico, e i cartelli indicanti gli effetti dell’alcol. Per tale omissione è scattata una sanzione da 400 euro.

Durante il controllo un uomo di nazionalità Bengalese sputava a terra ed è stato sanzionato con l’importo di 100 euro,come previsto dal regolamento di polizia urbana.

I controlli sono poi continuati in via Boito in cui si è riscontrato che una sala da gioco di VLT risultava aperta alle 2, nonostante il divieto imposto dall’ordinanza sindacale in esecuzione della Legge Regionale che prevede l’orario massimo di chiusura all’una. I 7 clienti sono così usciti dal locale e lo stesso è stato chiuso.

È scattata una sanzione di 300 euro. Infine il controllo si è spostato in una sala da ballo in via Ponziana.

Le autorizzazioni risultavano in regola ma il personale intervenuto accertava che all’interno del locale vi erano persone che fumavano, nonostante il divieto, e a tutti loro è stata irrogata la sanzione di 55 euro, e al proprietario quella di 400 euro prevista per chi omette di impedire la violazione senza sanzionarla.

Il personale di questo locale, infine, somministrava alcolici dopo le 3 di mattina, attività vietata dalle 3 alle 6, e pertanto il proprietario è stato sanzionato con un’importo di 6.666 euro. All’interno del locale sono stati anche trovati due uomini in manifesto stato di ubriachezza e sono stati sanzionati con l’importo di 102 euro.

Durante la notte sono state eseguiti anche numerosi controlli sui veicoli in transito. In tutto sono state controllati 52 veicoli e più di 200 persone.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia