In partenza la nuova stagione della Fondazione Luigi Bon

Domenica 29 ottobre si parte con una carrellata di eventi dedicati alla lingua friulana grazie al coinvolgimento del Teatri Stabil Furlan. Gli spettacoli si terranno, da quest’anno anche nel rinnovato Teatro di Feletto Umberto
Alexis Sabot
loading...

“La visione culturale che il Friuli Venezia Giulia avrà con Go!2025 non può che basarsi sulla comunione di intenti di più soggetti che condividono una visione ampia e pluralista rispettosa di tutte le sensibilità nella piena consapevolezza della grande opportunità a nostra disposizione. Ed è proprio questo lo spirito della nuova stagione del Teatro Bon, che affiancherà grandi nomi del panorama musicale e teatrale a talenti emergenti locali in un costante crescendo di emozioni. Il tutto con una grande attenzione al friulano, elemento ‘vivo’ della cultura regionale che nel teatro trova un ottimo canale di valorizzazione, e al Friuli che in quanto principio ha la capacità di unire e non invecchiare mai”. Lo ha detto oggi a Udine il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Mario Anzil alla presentazione della stagione 2023/24 del Teatro Luigi Bon intitolata “Oltre”, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco di Tavagnacco Giovanni Cucci, il direttore dell’Ente teatrale regionale Alberto Bevilacqua e il presidente della Fondazione Luigi Bon Andrea Giavon. Anzil ha evidenziato che “il titolo della stagione è affascinante e coerente con la visione della cultura che stiamo elaborando per il futuro della nostra regione: una cultura di frontiera che esplora i vari significati del concetto di confine proprio per guardare oltre”.

Il vicegovernatore ha infine rimarcato che “il Friuli Venezia Giulia è la prima regione per investimenti sulla cultura in proporzione al numero di abitanti. Un risultato che sarà consolidato attraverso il prossimo assestamento di bilancio con lo stanziamento di ulteriori risorse, nella consapevolezza che queste risorse devono essere impiegate nel modo più efficace e funzionale per fungere da volano alle tante realtà della nostra regione e determinare una nuova rinascita culturale”. Quest’anno la stagione del Teatro Bon, sostenuto dalla Regione, dal Mic, dalla Fondazione Friuli oltre che da numerosi comuni e da vari sostenitori privati, abbinerà la grande qualità allo spazio di debutto di tanti giovani di talento, spaziando dalla musica alla prosa grazie alla collaborazione con l’Ert, garantendo anche la possibilità di sottoscrivere abbonamenti a prezzi agevolati per i nuclei famigliari. Maggiori dettagli sono reperibili sul sito della Fondazione Bon (www.fondazionebon.com).

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia