Termovalorizzatore di Manzano, passo indietro della proprietà

Greenman, la società che punta al potenziamento del termovalorizzatore di Manzano, ha annunciato un passo indietro. Ha infatti congelato l’iter per ottenere l’aia sull’impiant...
Redazione

Greenman, la società che punta al potenziamento del termovalorizzatore di Manzano, ha annunciato un passo indietro. Ha infatti congelato l’iter per ottenere l’aia sull’impianto. Non esclude, inoltre, il ritiro dell’attuale progetto, qualora si possa arrivare ad un ammodernamento dello stesso. “Vogliamo manifestare in modo concreto la vicinanza al territorio, dimostrando che la nostra unica priorità è di creare uno sviluppo ecosostenibile – si legge in una nota dell’azienda. Abbiamo quindi aderito alle indicazioni del Comune di Manzano, congelando l’iter per ottenere l’Aia del termovalorizzatore. E’ infatti nostra intenzione riaprire un dibattito con l’amministrazione e tutti i rappresentanti della cittadinanza che, alla luce delle evidenze, consenta un revamping impiantistico. Un ammodernamento tecnico che, senza escludere il ritiro dell’attuale progetto, terrà conto di ogni suggerimento dell’amministrazione stessa”.

L’iter per il rilascio dell’Autorizzazione integrata ambientale registra quindi uno stop, come sollecitato dalla Giunta Comunale.

“Gli elaborati tecnici che abbiamo depositato rispettano ogni norma di legge, compresi i rigidi parametri europei, ma allo stesso tempo vogliamo dar ascolto alle istanze della comunità”, hanno detto i vertici della azienda evidenziando il desiderio di approfondire ancor di più dal punto di vista tecnico e logistico l’intera questione.

Sergo: “Ok passo indietro Greenman ma richieste cittadini già chiare”

“Dopo il no del Consiglio comunale, apprendiamo con favore la volontà della Greenman di aprire un dialogo con la popolazione anche se probabilmente non ha capito un aspetto fondamentale: i cittadini hanno già formulato in più sedi le loro richieste, qui si tratta di ascoltare più che di dialogare”. Lo afferma il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, Cristian Sergo, dopo l’annunciato passo indietro della proprietà dell’inceneritore di Manzano sull’ipotesi di una nuova linea.

“Se l’azienda avesse ascoltato, o meglio avesse voluto ascoltare, già durante la fase di assoggettabilità alla Via avrebbe capito quali sono le richieste del territorio – sottolinea Sergo -. I cittadini di Manzano e dei Comuni limitrofi, che hanno depositato una petizione da noi sostenuta in Regione, non vogliono questo tipo di impianti in zone vicine alle case. L’unico dialogo possibile deve portare a capire dove vogliamo portare anche l’inceneritore esistente”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia