Tragedia Lusevera, morto un pilota delle Frecce Tricolori

Assieme a lui deceduto un congiunto
Hubert Londero

Un pilota delle Frecce tricolori, Alessio Ghersi, ha perso la vita ieri sera precipitando con un ultraleggero nell’Alta Val del Torre, in Comune di Lusevera. Nell’incidente è morto anche un suo parente. Nello schianto il velivolo è esploso, senza lasciare loro scampo.

E’ un pilota delle Frecce Tricolori, Alessio Ghersi, 34 anni di Domodossola, uno dei due uomini deceduti ieri sera a causa dello schianto di un ultraleggero, precipitato ed esploso nella zona della catena dei Musi, nell’alta Val del Torre in Comune di Lusevera. Il pilota, che ricopriva attualmente la posizione di 2° Gregario destro, Pony 5, nella Pattuglia acrobatica nazionale, viaggiava sul velivolo assieme a un parente, il 35enne Sante Ciaccia di Milano. 

L’incidente è avvenuto ieri verso le 18.30, come riportato da alcuni testimoni che hanno visto l’ultraleggero , un Pioneer 300 marche I-8548 della Alpi Aviation, precipitare in località Plan de Tapou, a poco più di 800 metri di altitudine, avvolto da una nuvola di fumo sprigionatasi dopo una fiammata. Poco dopo hanno sentito il boato di un’esplosione. Il velivolo era decollato poco prima da Campoformido. Inutile l’intervento dei sanitari giunti sul posto con l’elisoccorso, assieme alla Guardia di Finanza, ai Carabinieri di Tolmezzo e Cividale, all’elicottero dei Vigili del Fuoco e al personale del Soccorso alpino. I due uomini sono stati trovati carbonizzati. I corpi sono stati portati a valle dopo l’autorizzazione del magistrato.

Entrato in Aeronautica Militare nel 2007, dopo le scuole di volo Ghersi era stato assegnato al 4° Stormo di Grosseto, dove aveva conseguito la qualifica di pilota combat ready sul velivolo Eurofighter, svolgendo attività di difesa aerea sia in ambito nazionale sia in missioni Nato. Selezionato successivamente per le Frecce Tricolori, avrebbe a breve preso parte alla sua quinta stagione acrobatica della Pan.

In segno di lutto, l’Aeronautica Militare ha deciso di annullare la tradizionale manifestazione del Primo maggio nella base di Rivolto, che segna l’apertura della stagione acrobatica. Le forze armate hanno espresso il proprio cordoglio e la vicinanza alla moglie di Ghersi e ai due figli per bocca del Capo di Stato maggiore dell’Aeronautica, generale di squadra aerea Luca Goretti. Il presidente della Camera dei Deputati, Lorenzo Fontana, ha inviato le proprie condoglianze alle famiglie delle due vittime e all’Aeronautica Militare.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia