Tragico epilogo delle ricerche sopra Andreis: morto l’escursionista

Il suo corpo è stato scoperto dall'alto dall'equipaggio di un elicottero
Redazione

Tragico epilogo delle ricerche durate per giorni sulle alture del Monte Castello, sopra Andreis. Nel tardo pomeriggio di oggi è stato trovato, infatti, il corpo esanime dell’escursionista scomparso nel giorno di Pasquetta.

Si tratta di una quarantasettenne di Maniago, Luca De lorenzi, esperto camminatore. Era uscito dalla sua casa alla volta della montagna sopra Andreis per una escursione. A dare l’allarme, non vedendolo rientrare, erano stati familiari.

Si era subito attivata la macchina dei soccorsi. Per giorni lo hanno cercato Vigili del fuoco, soccorso alpino, unità cinofile, Protezione Civile a le altre forze dell’ordine. La speranza era quella di ritrovarlo sano e salvo, magari ferito, ma riparato in qualche punto protetto della montagna.

Per lui era stato fatto giungere da Cagliari anche un dispositivo speciale che è chiamato Dedalo p180 per rintracciare segnali degli smartphone anche in assenza di campo di telefonia mobile, come nel caso di Andreis.

A rinvenire il suo corpo esanime dall’alto è stato l’equipaggio di un elicottero. Le cause del decesso sono in corso di accertamento. Verosimilmente l’uomo è caduto durante una camminata lungo i sentieri impervi della montagna.

Il suo corpo è stato avvistato poco sotto la cima di Monte Castello a un’altitudine di 1750 metri, ben oltre la Forcella Navalesc, quella che ai familiari aveva indicato come meta della sua escursione di lunedi.

Con lo stesso elicottero si è provveduto al suo recupero con l’aiuto del personale di terra presente ancora sul sentiero. Oggi hanno partecipato alle ricerche più di ottanta persone di cui 60 tecnici del soccorso alpino e speleologico, assieme a Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Corpo Forestale regionale e due Unità Cinofile.

I familiari dell’uomo ringraziano sentitamente tutti coloro che hanno preso parte alle ricerche.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia