Travolto in bicicletta dal suv: muore dopo giorni di agonia

L'uomo era parso subito in gravissime condizioni ed era stato trasportato in volo d'urgenza all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine
Paola Treppo

Non ce l’ha fatta ed è morto il 76enne di Sacile, Paolo Roder, che nella mattina di giovedì 15 ottobre, poco prima delle 10.30, era rimasto coinvolto in un incidente stradale accaduto lungo la Statale 13 Pontebbana, nel tratto che prende il nome di viale della Repubblica, a Sacile.

L’uomo era in sella alla sua bici quando, per cause in corso di accertamento, si è scontrato con un suv Mitsubishi, guidato da un uomo di 73 anni, cittadino italiano residente fuori dal comune di Sacile.
Quest’ultimo è rimasto illeso e si è fermato subito per prestare soccorso. Ad avere la peggio era stato l’uomo in bici, che aveva riportato lesioni molto gravi.
Dopo l’allarme, la Centrale Sores di Palmanova aveva inviato sul posto, in codice rosso, un’automedica, un’ambulanza e da Campoformido era decollato l’elicottero sanitario, atterrato nel campo sportivo. Il 76enne era stato stabilizzato e quindi trasportato in volo, d’urgenza, in ospedale. 
I mezzi erano stati posti sotto sequestro. 
Le cause dell’incidente, avvenuto all’altezza dell’intersezione tra via Mameli e via Calvi, sono in corso di accertamento da parte degli agenti della Polizia Locale del Comune di Sacile, comandata dal Commissario Stefano Antonel, intervenuti sul posto con due pattuglie, una per i rilievi e una per la viabilità.
Di ieri, lunedì 19 ottobre 2020, la notizia della sua morte. In lutto la comunità della frazione di San Michele, dove viveva, che attende di potergli dare l’ultimo saluto.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia