Dipendenti mascherati da riders, scoperti in 68

Emesse sanzioni per oltre 240mila euro
Alberto Comisso
loading...

Finti riders ma, in verità, i quaranta addetti alle consegne scoperti dalla guardia di finanza di Trieste erano a tutti gli effetti lavoratori alle dipendenze di svariate attività commerciali del capoluogo giuliano.

I finanzieri, durante i controlli per il contrasto all’evasione fiscale e contributiva nonché al fenomeno del lavoro nero, hanno individuato 68 lavoratori irregolari intenti a svolgere attività professionali in sei attività legate alla ristorazione.

In particolare è emerso che quaranta riders,pur indossando pettorine ed indumenti di note aziende dedite alla consegna a domicilio, erano in verità lavoratori dipendenti di quelle attività, in palese violazione della normativa giuslavoristica. 

Dei 68 lavoratori in nero, 2 sono risultati percettori del reddito di cittadinanza. É poi emerso che i pagamenti di parte del personale non regolarizzato venivano effettuati in contanti, in modo completamente non tracciato

Al termine delle indagini sono state emesse sanzioni per oltre 240 mila euro.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia