Home / News / Troppo grandi e vivaci, due pitbull trovati reclusi tra stracci e rifiuti

Troppo grandi e vivaci, due pitbull trovati reclusi tra stracci e rifiuti

Denunciati per maltrattamento e detenzione contro natura i proprietari. Operazione delle guardie zoofile dell’Oipa Udine

Sono stati trovati reclusi in un piccolo recinto, senza acqua e legati da una corda di un metro che gli impediva di muoversi liberamente. Due pitbull sono stati sequestrati dalle guardie zoofile dell’Oipa Udine durante un intervento in un’abitazione della provincia nord di Udine. I due cani, di 1 e 2 anni di età, passavano le loro giornate reclusi in quell'angolo di giardino, tra stracci e spazzatura. A pochi passi da loro erano presenti anche due cucce, troppo piccole per poterci entrare e quasi impossibili da raggiungere a causa della corda.

“I cani erano condannati a questa crudele forma di prigionia perchè, secondo quanto riferito dai proprietari, non potevano stare in appartamento visto la mole e il temperamento – dichiara Edoardo Valentini, coordinatore delle guardie zoofile dell’OIPA di Udine – Ammesso fosse così, questo è inaccettabile: la scelta di vivere con un cane comporta responsabilità, impegno e dedizione. Di fronte a difficoltà di gestione sono molte le soluzioni – conclude il referente -, ad esempio contattare un educatore cinofilo, ma non la reclusione a spese del benessere e della dignità del cane”.

Le guardie zoofile dell’OIPA di Udine hanno sequestrato entrambi gli animali, che ora si trovano presso il canile convenzionato dove verranno svolti gli accertamenti veterinari del caso. Per i proprietari, invece, è scattata la denuncia per maltrattamento e detenzione di animali incompatibili con la loro natura.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori