Udine: accerchiato, picchiato e rapinato da una baby gang

Un ragazzo di 15 anni gli ha dato appuntamento con un falso account. Ha agito in collaborazione con altri minorenni, tutti studenti della provincia di Udine, che sono stati tutti denunciati dalla Poli...
Paola Treppo
loading...

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Udine hanno denunciato alla Procura dei Minori tre 15enni e un ragazzo di 17 anni, tutti studenti residenti in provincia di Udine, per aver rapinato un diciannovenne.

Intorno alle 17, autista della Saf in sosta in autostazione a Udine, ha chiamato la sala operativa della Questura, dicendo che a bordo del bus, un giovane era stato rapinato da un gruppetto di ragazzini. Questi ultimi erano stati anche ripresi con il telefonino.

Ricevuta una prima descrizione del gruppetto, gli agenti della Volante li hanno individuati dopo poco.

Avevano cercato di scappare ma non ci sono riusciti.

Uno di loro, di 15 anni, aveva un falso account e con quella identità fasulla aveva appuntamento alla persona poi rapinata. Quest’ultima era stata accerchiata e, dopo spinte e ceffoni, gli era stato sottratto uno smartphone, andato distrutto. Il 19enne è stato rapinato anche della sua collanina, di un orecchino, e costretto ad andarsene. I quattro sono stati denunciati per rapina in concorso.

Il quindicenne che aveva tramato l’agguato deve rispondere anche di possesso ingiustificato di un coltello a serramanico.

Quest’ultimo si era già reso responsabile di un danneggiamento di due telecamere del sottopasso che collega all’auto stazione alla stazione ferroviaria (insieme a dei coetanei). Anche allora erano intervenuti i poliziotti della Squadra Volante, Squadra comandata dal dottor Francesco Leo.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia