Udine: via libera alla realizzazione della ciclabile di Via Chiusaforte

Per la prima volta in città sarà realizzata una rotonda dedicata ai ciclisti
Redazione
loading...

Servizio video di Isabella Gregoratto.

Negli ultimi mesi l’Amministrazione comunale ha fatto grandi passi avanti per quanto riguarda la mobilità urbana sostenibile, grazie soprattutto alla creazione, a partire dai lavori in via Chiusaforte iniziati lo scorso settembre e terminati a ottobre 2023, del percorso ciclabile che collegherà alla città l’Azienda ospedaliera e il polo scientifico dell’Università degli studi di Udine, proseguendo poi verso Feletto in modo da collegare anche i comuni limitrofi.

La giunta comunale ha approvato, nel corso della seduta di martedì 21 novembre, il progetto esecutivo per il completamento della pista ciclabile nella zona nord di Udine. In particolare è stato dato il via libera finale alla realizzazione del tratto che lungo via Pieri collegherà via Chiusaforte a via del Cotonificio e viale Pasolini. Lungo questa via sarà tracciata una pista ciclabile a due direzioni, delimitata da una specifica cordolatura, che andrà a immettersi su via del Cotonificio attraverso una nuova corsia dedicata al passaggio dei ciclisti.

In più, all’interno dello stesso progetto sono inseriti i lavori che modificheranno la viabilità di via Friuli lungo tutta la sua lunghezza. A partire da piazzale Angelo Meriggi saranno delineati due percorsi ciclabili sul lato interno alla carreggiata, che proseguiranno fino all’intersezione con via Buia. Qui sarà realizzata una rotatoria, percorribile dalle biciclette all’interno di una corsia riservata, che rappresenterà il collegamento tra le piste ciclabili urbane e il percorso in direzione di Feletto.

“Il macropercorso ciclabile che stiamo realizzando a Udine nord è solo uno degli interventi che abbiamo in mente per rendere finalmente Udine una città a misura di persona e di bicicletta”, commenta l’Assessore alla Mobilità e Lavori pubblici Ivano Marchiol. “Udine ha una struttura urbana che si presta perfettamente a essere percorsa e attraversata in bicicletta, a partire dal centro storico fino ad arrivare ai quartieri, con particolare attenzione a luoghi chiave della città come l’azienda ospedaliera e le sedi universitarie. Per questo – aggiunge l’Assessore Marchiol – la mobilità sostenibile rappresenta senza dubbio un capitolo importante nei piani di governo della nostra amministrazione, come abbiamo dimostrato concretamente già nei primi mesi del nostro mandato”.

Per gli interventi in via Friuli e via Pieri sarà aperta in poco tempo la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori, che avranno inizio nei primi mesi del 2024. Il quadro economico per la realizzazione delle nuove vie ciclabili e della rotatoria tra via Friuli e via Buia ammonta a 352. 581 mila euro, trovando totale copertura in risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, assegnate al Comune di Udine per la realizzazione di percorsi sostenibili casa-lavoro e casa-studio.

“La progettazione e la realizzazione dei percorsi di mobilità sostenibile prevede un ragionamento molto ampio per quanto riguarda la sicurezza”, spiega Marchiol. “La rete di percorsi urbani che stiamo realizzando vuole non solo allargare le possibilità alternative all’uso dell’automobile in contesto cittadino, ma creare delle nuove abitudini e promuovere uno stile di vita sano per cittadine e cittadini. Per questo – conclude l’Assessore – lavoriamo non solo per aggiungere alla rete stradale corsie ciclabili laddove non sono presenti, ma anche per creare un sistema virtuoso in cui le automobili e i mezzi di mobilità lenta condividano lo stesso spazio senza creare pericoli le une agli altri e viceversa, con tutti gli strumenti che il codice della strada ci mette a disposizione, che siano limitazioni di velocità, corsie riservate o precedenze”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia