Udine vince l’Oscar della salute

La città è stata premiata durante il XXI Meeting della Rete Città Sane-Oms grazie al progetto ‘GIOCHIamo - La relazione attraverso il gioco’
Redazione
loading...

La città di Udine ha vinto l’Oscar della Salute per il 2024, per la sezione riservata alle grandi città, grazie al progetto ‘GIOCHIamo – La relazione attraverso il gioco’.

La premiazione Oscar della Salute 2024 e i riconoscimenti consegnati ai migliori progetti in materia di prevenzione sanitaria e benessere hanno chiuso il XXI Meeting nazionale della Rete Città Sane-Oms di Bologna, che ha ospitato la prima convention sotto la guida milanese della rete. Il progetto premiato, “GIOCHIamo”, è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Centro di Aiuto alla Vita e il Comune di Udine, in particolare dell’Assessorato alla Salute e del Progetto OMS Città Sane, negli anni 2022-2023, con l’obiettivo di promuovere l’attività ludica nel rapporto genitore-bambino attraverso attività multidisciplinari e multiculturali, per migliorarne il benessere, in particolare nei primi anni di vita, considerati fondamentali per una crescita e uno sviluppo psicofisico sani. Nello specifico, il progetto è consistito in un’attività di accompagnamento alla genitorialità attraverso il gioco guidato e la psicomotricità in famiglie ad alta complessità, destinata a bambini di età compresa 0-6 anni e loro figure primarie di accudimento.

L’evento, che ha coinvolto tutte le città italiane, si è tenuto dal 23 al 24 maggio negli spazi della casa di Quartiere Katia Bertasi, spazio simbolo del welfare bolognese. Al centro della prima giornata, che si è conclusa con l’assemblea generale dei soci della Rete, si sono tenuti sei appassionanti speech sotto il cappello “Una salute è possibile!” e tre tavoli tematici in forma di workshop che hanno affrontato altrettanti argomenti che ruotano attorno al concetto di salute e a tre diverse parole chiave ad esso collegate: inclusione, futuro e ambiente.

Oggi la conclusione con la cerimonia di premiazione dell’Oscar della Salute, durante la quale l’Assessore alla Salute ed Equità Sociale del Comune di Udine ha ritirato il primo premio.

La commissione valutatrice per la prima volta ha visto affiancati ai membri del comitato tecnico esperti nazionali come Daniela Bianco – THE EUROPEAN HOUSE – AMBROSETTI, Ilaria Luzi – Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie e la Promozione della Salute (CNaPPS) e Istituto Superiore di Sanità, Giuseppe Napoli – FEDERSANITÀ ANCI FVG – ESECUTIVO FEDERSANITÀ NAZIONALE, Riccardo Prandini – Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali – Università degli Studi di Bologna, Valentina Possenti – Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie e la Promozione della Salute (CNaPPS) e Istituto Superiore di Sanità, Chiara Spinato – Ufficio Salute e Integrazione sociosanitaria Dipartimento Welfare, Politiche sociali Salute ANC.    

Durante il meeting si è svolta anche un’Assemblea generale dei Soci che ha capitalizzato le riflessioni raccolte nella “Dichiarazione di Bologna” che sancisce l’impegno degli amministratori e dei Comuni a sostenere i valori e i principi del movimento globale delle Città Sane, il benessere fisico, mentale e sociale dei cittadini e chiede maggiore attenzione a Governo e Regioni nello stanziare fondi adeguati per implementare azioni di promozione della salute e miglioramento degli stili di vita dei cittadini.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia