L’Udinese pensa a Reja per il dopo Cioffi, Pinzi il suo vice

In serata sono attese comunicazioni dalla società friulana
Monica Tosolini

La sconfitta di Verona porta l’Udinese a tentare il tutto per tutto per salvarsi e il tecnico Cioffi sembra essere a un passo dall’esonero. La classifica vede i bianconeri terzultimi, dopo il pareggio del Frosinone con il Torino. E il calendario preoccupa. La fiducia in Cioffi, pare aver raggiunto il punto più basso di questa gestione e già dal dopo Verona sono scattate le consultazioni in casa Udinese in vista di un nuovo ribaltone in panchina. E’ stata una giornata di continui contatti. Si è passati dalle idee Semplici e Stramaccioni, alla candidatura di Fabio Cannavaro, sentito a ora di pranzo, fino a quella che dovrebbe essere la scelta finale, Edy Reja. A 78 anni, il mister di Lucinico, con una importante carriera da allenatore alle spalle, garantisce la necessaria esperienza per cercare di centrare una salvezza che si è fatta complicatissima. Vista l’età, a mister Reja potrebbe inoltre essere affiancato Giampiero Pinzi come figura sul campo. Se così fosse potrebbe toccare proprio all’ex tecnico di Napoli, Lazio, Atalanta e Albania guidare l’Udinese nelle prossime 6 finali per scongiurare la retrocessione. Scontri salvezza che partirebbero già giovedì con il recupero di Udinese-Roma. In serata, a tal proposito, sono attese comunicazioni dalla società friulana.

Fotografia di Biser Todorov tratta da Wikipedia

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia