Un drone e nuovi mezzi in arrivo per la Polizia Locale di Monfalcone

Oltre 180mila euro in arrivo dalla Regione con il "contributo sicurezza"
Ivan Bianchi

Un drone che servirà per la ricerca di persone, per la prevenzione degli incendi e per la videosorveglianza. Un nuovo mezzo in dotazione alla polizia locale di Monfalcone che avrà tutte le caratteristiche professionali del caso, come una telecamera di qualità e un faro per poter seguire anche nottetempo le operazioni. Oltre che la possibilità di volare sotto la pioggia. Si tratta di diecimila euro di spesa che rientrano nei 186mila euro di fondi stanziati dalla Regione come contributo sicurezza.

Tra le varie spese anche 80mila euro per l’ammodernamento degli impianti di videosorveglianza, 25mila euro per l’aggiornamento del software di gestione e cinquemila per il rinnovamento dei locali in via Rosselli. Infine, 38mila euro per un veicolo cella che può trasportare persone. Ma, tornando al drone, sarà “a disposizione del Decoro urbano. Due agenti verranno appositamente formati per l’utilizzo del dispositivo e ciascuno seguirà due corsi da 5 ore, per un totale di 30 a testa.

Acquisiranno i patentini previsti dalla legge, anche quello relativo al sorvolo di emergenza”, spiega il sindaco, Anna Cisint. Ma il mezzo potrà essere messo a disposizione pure delle altre forze di polizia che ne ravviseranno l’utilità per determinate operazioni, come il controllo dei confini”, alias Polizia di Stato o Guardia di Finanza. Un drone che a 50 metri d’altezza non è nemmeno visibile da terra e potrà dare filo da torcere a chi ha intenzione di fare il furbetto.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia