Usano le tronchesine per fare shopping da Upim, H&M e Zara

Carabinieri
Redazione

Trieste – I Carabinieri della Stazione di Guardiella, nel pomeriggio di martedì, hanno fermato e arrestato in flagranza di reato tre cittadini kosovari, tutti ventunenni, resisi responsabili, in concorso tra loro, di furto aggravato all’interno di vari negozi di abbigliamento del centro città.

I tre giovani, provenienti da Treviso, sono entrati nei negozi con buste di vari esercizi del centro, come se fossero impegnati in una normale giornata di shopping. Una volta individuati gli articoli da asportare rimuovevano i dispositivi antitaccheggio con tronchesine, hanno strappato le etichette e nascosto la refurtiva all’interno delle buste, per poi guadagnare velocemente l’uscita.

Un addetto della sicurezza del punto vendita Upim di Corso Italia, li ha notati e li ha seguiti, chiamando i Carabinieri. Sul posto sono così arrivati i militari di Guardiella, che hanno perquisito i tre giovani trovandoli in possesso di capi di abbigliamento e altra merce di vario tipo appena rubata dagli scaffali di Upim, H&M e Zara.

La refurtiva è stata immediatamente restituita agli aventi diritto e i tre sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.

Uno dei tre, peraltro, all’atto del primo controllo, ha fornito ai militari false generalità, nel maldestro tentativo di eludere i successivi accertamenti.

Verificata la vera identità, è risultato essere gravato da numerosi precedenti penali e di polizia anche per furto e destinatario di divieto di ritorno nel comune di Trieste. Al termine delle formalità di rito i tre sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza dell’Arma, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste.

Foto Archivio 

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia