Vandali danneggiano la baita degli alpini raggiungibile solo a piedi

All'interno della struttura è stato acceso un fuoco che ha annerito tutti i locali e sono stati rubati i generi alimentari, in parte consumati sul posto
Paola Treppo

Danneggiamenti importanti sono stati rilevati in questi ultimi giorni nella Baita degli Alpini di Pulfero che si trova nella zona delle Malghe di Mersino, sul Monte Matajur. “Si tratta di una struttura che viene utilizzata d’estate e che è di proprietà del Comune – spiega a Telefriuli il sindaco, Camillo Melissa -. Non sappiamo chi, e per quale motivo, forse persone in stato di ebbrezza, o clandestini, o vandali, abbia fatto questo danno. Sta di fatto che hanno spaccato il vetro di una finestra e sono entrati all’interno. Qui hanno consumato dei generi alimentari e hanno acceso il fuoco in un fogolar fatto di mattoni per scaldarsi, annerendo completamente gli interni. Non sappiamo per quanto tempo si possono essere trattenuti”. A segnalare il fatto sono stati alcuni escursionisti che hanno trovato la porta e la finestra aperta. Si tratta di una baita montana tipo rifugio raggiungibile solo a piedi o dalla frazione di Mersino o dal vicino al rifugio Pelizzo, oppure dalla Slovenia.

“Un fatto increscioso, non ho parole. La baita è gestita perfettamente da circa 30 anni dal Gruppo Alpino di Pulfero che eseguono costantemente la manutenzione. Durante l’inverno La baita viene è chiusa e viene sospesa l’erogazione dell’acqua. Abbiamo denunciato quanto accaduto ai Carabinieri di Pulfero. Siamo amareggiati perché la struttura viene utilizzata molto nella bella stagione da escursionisti appassionati della montagna. I danni sono ingenti”.

Foto Archivio Telefriuli Borghi Pulfero 

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia